Occhiali Nowave, un aiuto efficace contro la luce blu

Tutti i più recenti dispositivi, siano essi computer, laptop, smartphone o tablet, sono ormai sviluppati in maniera tale da essere dotati di avanzati filtri contro l’emissione di luce blu. Ma perché questa lotta alla luce blu? Perché numerosi studi condotti negli ultimi anni affermano che tale tipo di luce inibisca la produzione di melatonina e ostacoli un sereno e corretto riposo notturno.

La luce blu potrebbe poi causare, in taluni casi, irritazione e rossore agli occhi, oltre che astenopia e secchezza dei bulbi oculari. Insomma, non esattamente conseguenze gradevoli. Chiaro che tali effetti non accadono sempre e per fortuna non a tutti, dato che la sensibilità degli occhi è diversa da individuo a individuo. La cosa certa è che negli ultimi anni il tempo che passiamo mediamente di fronte a PC, tablet, TV e smartphone è aumentato in maniera drastica. Anche il tempo che dedichiamo ai nostri amati videogiochi, siano essi giocati su console portatile, home console o sul telefonino, potrebbe far sì che la qualità del nostro riposo cali, complice appunto la luce blu.

Occhiali anti luce blu Nowave

Ecco perché abbiamo accolto con curiosità ed entusiasmo la proposta di Nowave, azienda tutta italiana che realizza occhiali anti luce blu. I modelli proposti da Nowave sono numerosi e tutti molto belli: ce ne sono di tantissimi stili e colori, così da soddisfare le richieste anche estetiche dei clienti più esigenti e attenti al look. Abbiamo dunque testato un paio di occhiali Nowave (che non mancheremo più di portare a lavoro e di indossare quando ci dedichiamo ai videogames) per circa due settimane, il tempo necessario per valutare eventuali pregi e differenze rispetto alle settimane precedenti, quando non li indossavamo.

Occhiali Nowave Landfall

 

Innanzitutto è doveroso un ringraziamento proprio a Nowave, che si è dimostrata non solo molto gentile nell’offrirci di provare gli occhiali, ma anche super organizzata e davvero tempestiva nell’invio del materiale: vi assicuriamo che nel corso degli anni non è la prima collaborazione che abbiamo, ma mai ci eravamo confrontati con una realtà così organizzata ed efficiente. Fatti i doverosi complimenti, analizziamo per prima cosa il contenuto, il materiale che ci è stato consegnato. Gli occhiali arrivano in una scatola bianca davvero graziosa e a prova di “bomba”: all’interno di questa scatola c’è la custodia vera e propria, di colore nero, molto carina e dall’interno in tessuto. Gli occhiali sono dunque ospitati alla perfezione, sono al sicuro e “riposano” in una custodia molto graziosa che contiene anche il classico panno per pulire le lenti.

La montatura che abbiamo scelto è la LANDFALL, che troviamo molto sobria ed elegante al tempo stesso. Ci pareva quella che potesse abbinarsi meglio al nostro stile, ma i modelli attualmente a catalogo sono davvero molti, svariate decine. Li potete consultare sul sito ufficiale, a questa pagina. Gli occhiali Nowave LANDFALL montano lenti in CR39, un materiale organico (CR39) che filtra il 40% di luce blu e possiede un trattamento anti riflesso. La montatura è davvero leggera e piuttosto flessibile e anche dopo alcune ore non dà nessun fastidio. Anzi, l’affaticamento visivo è notevolmente ridotto, soprattutto quando si utilizzano dispositivi a distanza ravvicinata come smartphone e tablet. I benefici si notano comunque anche quando si guarda la TV: essendo un grande appassionato di cinema, divoro film e serie presenti su piattaforme come Prime Video e Netflix. 

Rapporto qualità/prezzo

Il design degli occhiali è semplice, e a questo aggettivo diamo una connotazione estremamente positiva, perché personalmente apprezziamo molto la sobrietà e un design che faccia sì che questi occhiali possano essere indossati davvero in qualsiasi occasione. Il rapporto qualità/prezzo è insomma ottimo: il modello che abbiamo scelto per la prova costa 54€, un prezzo di listino assolutamente ottimo. Le montature più chiare invece arrivano appena sopra i 70€, quindi il range tra i vari modelli è di appena una quindicina di euro. Chiaramente non si tratta di occhiali premium o di altissima gamma, ma l’obiettivo di Nowave è esattamente questo: fornire ottimi occhiali a un prezzo accessibile a tutti, proprio a tutti, dato che ciascuno di noi ha a che fare con monitor di varia natura, sia per lavoro sia che si tratti del tempo libero.

Conclusioni

Alla fine del giorno, dopo 8 ore di ufficio davanti al PC (essendo giornalista nella vita, il PC è per me un fedele compagno di tutti i giorni) e magari un paio d’ore di TV o smartphone la sera, posso dire che sento gli occhi decisamente più rilassati e riposati rispetto ai giorni precedenti l’arrivo degli occhiali Nowave. La sensazione dei colori percepiti sarà più calda se utilizzate le lenti anti luce blu dell’azienda italiana, cosa a cui comunque ci si abitua dopo breve tempo e che influisce poco o nulla sul quotidiano, a meno che chiaramente non siate grafici e lavoriate sulle sfumature di colore, nel qual caso potreste trovare qualche difficoltà. Parliamo comunque di differenze a malapena percettibili, dopo qualche giorno che indossavo i LANDFALL già non ci facevo più caso.

I vantaggi più notevoli li ho però notati proprio la sera, indossandoli durante la proiezione di un film o quando mi dedico ai miei amati retrogames: ecco che indossare questi occhiali nelle ore precedenti il sonno facilità notevolmente l’addormentarsi in maniera naturale e serena. Sicuramente è un fattore soggettivo e potrebbe non funzionare su tutti, ma dato che non sono persona che si lascia condizionare o si auto-convince che certi rimedi siano efficaci, continuerò certamente a portare questi gradevoli e utili occhiali.

Occhiali Nowave Landfall

Rogue Heroes: Ruins of Tasos

Rogue Heroes: Ruins of Tasos è un sogno per chiunque abbia amato il classico 2D Legend of Zelda. Dopo aver giocato alla demo, sapevo che mi sarebbe piaciuto, ma non mi aspettavo QUANTO mi sarebbe piaciuto.

Rogue Heroes gestisce abilmente un mix di sistemi diversi, ma il suo primo obiettivo è il dungeon crawling dall’alto verso il basso. Dopo aver selezionato il colore del vestito, l’eroe senza nome si sveglia da una casa vuota e si dirige verso il primo tempio. I dungeon sono generati casualmente e ognuno ha un elenco di stanze che vengono mischiate su tre piani, finendo con una battaglia contro un boss. Oggetti come arco e frecce o bacchette magiche possono essere acquistati sul posto, ma quelli trovati nel dungeon sono fatti di vetro e si frantumano una volta che l’eroe cade in battaglia. In questi dungeon, nemici e forzieri possono sputare gemme, la valuta principale di Rogue Heroes. Alla morte, viene dato un conteggio di tutte le gemme raccolte e questo deve essere speso prima di giocare di nuovo; altrimenti, andranno persi. Ci sono anche monete, ma quelle sono principalmente usate per aprire casse che scaricano un mucchio di gemme.Rogue Heroes Ruins of Tasos Nintendo Switch

Gemme e monete in Rogue Heroes: Ruins of Tasos

La città in cui l’eroe si risveglia inizia sottosviluppata, ma un falegname aiuterà a costruirla per il giusto numero di gemme. La maggior parte degli edifici finisce per essere spazi in cui puoi spendere gemme per miglioramenti negli attributi di attacco, aggiornamenti di salute e magia e acquisti permanenti e aggiornamenti di archi, bacchette, ecc. C’è anche un sarto che ti consente di acquistare classi alternative come Cavaliere o Mago, ognuno dei quali ha i propri attributi unici, abilità speciali e abiti carini. Sono rimasto sorpreso da quanto tempo ho iniziato a dedicare allo sviluppo e a spendere il denaro per cose che non influivano sulla mia capacità di combattimento. Ho dovuto costruire tutte le proprietà immobiliari per far vivere lì i nuovi abitanti del villaggio. Ho dovuto coltivare verdure da mettere sullo stand dei prodotti. Acquistare tutti i mobili per la casa anche se non ne userò la metà? Fatto!

Tra il completamento dei dungeon e la pianificazione della città, il tuo eroe si ritroverà ad esplorare l’overworld, che rivaleggia con Link to the Past in termini di portata e cose da fare. Gli indicatori di missione ti daranno la direzione generale da seguire e dovrai quindi esplorare quell’area per trovare il percorso per il prossimo dungeon. Ognuna di queste sezioni ospita diversi terreni e strumenti unici necessari per attraversarli e il dungeon nell’area. È un bel modo per offrire un po’ di permanenza e significatività negli strumenti per un gioco che si basa sulla randomizzazione.

Non posso sottolinearlo abbastanza: Rogue Heroes è puro divertimento non tagliato. Gli scambi casuali di tessere stanza nei sotterranei aggiungono abbastanza varietà per mantenere fresca ogni corsa pur mantenendo una parvenza di non dover reimparare sezioni già padroneggiate. L’aggiornamento di abilità e attributi con le gemme rende il tuo personaggio più potente ad ogni corsa. Sebbene la maggior parte degli strumenti e delle armi laterali non siano necessari per completare un dungeon, sono un valido aiuto nelle sezioni più impegnative incentrate sul combattimento. Le diverse opzioni di classe sono abbastanza diverse in quanto richiedono strategie di combattimento e risoluzione dei puzzle significativamente diverse.

Esperienza di gioco

L’esperienza per giocatore singolo è una gratificante scalata verso l’alto per diventare un eroe, quindi il multiplayer è un bellissimo motore del caos. Possono unirsi fino a quattro giocatori, ognuno con i propri profili, personaggi e progressione di livello. Il layout del dungeon non cambia molto per accogliere le teste extra, ma alcuni enigmi ora richiedono la cooperazione tra i giocatori per premere interruttori o spingere blocchi in concerto l’uno con l’altro. I giocatori hanno anche una possibilità in più di vita con altari sparsi ovunque che possono resuscitare un eroe caduto, purché un compagno di squadra porti lì i loro resti. Mentre un eroe è morto, può volare in giro come fantasmi e possedere oggetti, il che è un modo divertente per consentire ai giocatori di rimanere attivi.

Rogue Heroes Ruins of Tasos Team 17

Potrebbero esserci alcune cose che potrebbero sminuire la tua esperienza. Se stai giocando in modalità cooperativa, la telecamera a volte può espandersi in modo estremo. Vedrai più volte gli stessi enigmi in un dungeon a causa della natura roguelike, quindi dopo la decima volta che si tenta il dungeon l’esperienza potrebbe diventare frustrante per alcuni. La randomizzazione degli strumenti nei dungeon significa che molti di quelli che ottieni non saranno necessari come dispositivo per la risoluzione di enigmi, quindi non puoi aspettarti quell’esperienza finemente realizzata inerente alla maggior parte dei giochi 2D in stile Zelda.

Tuttavia, niente di tutto ciò potrebbe attenuare il mio entusiasmo. Rogue Heroes: Ruins of Tasos è una bellissima applicazione di un sistema roguelike con un formato dungeon crawler 2D sposato perfettamente con un sistema di costruzione di città e un mondo che invita all’esplorazione e alla macinazione di gemme per scoprire più cose da fare al di fuori del combattimento. Un videogioco perfetto per i fan del classico Zelda o per chiunque cerchi divertimento cooperativo, ed è stata per me la migliore esperienza di gioco in assoluto finora nel 2021.

GENERE: RPG
ANNO: 2021
CASA DI SVILUPPO: Team 17
PIATTAFORMA: Nintendo Switch, Microsoft Windows
SUPPORTO: Digitale
IL SUO SEGUITO È:

Tutankhamun (Little Rocket Games) – Recensione

Il classico pluripremiato gioco da tavolo dell’acclamato designer Reiner Knizia ritorna in questa nuova ed aggiornata edizione, rivista nella grafica più che nei contenuti.

Il Grande Re Tutankhamon è morto e si stanno prendendo accordi per riempire la sua tomba di artefatti che viaggeranno con lui nell’aldilà.
I giocatori navigheranno lungo il fiume Nilo, invocando l’aiuto delle potenti Divinità Egizie, mentre raccolgono manufatti rari, reliquie inestimabili e statue dorate.

Chi metterà insieme la migliore collezione per il Faraone?

La tomba di Tutankhamun ti attende.

CONTENUTO
1 Sarcofago del Faraone, 1 segnapunti Tomba di Tutankhamun, 2 Statue del Guardiano, 6 segnalini Punteggio, 6 Segnalini Barca, 10 Tessere Divinità Egizie, 6 Carte Riepilogo Divinità Egizie, 70 Tessere Artefatto, 1 Plancia Oltretomba.

Età: 8+
Giocatori: 2-6
Tempo di gioco: 15-30 minuti
Autore: Reiner Knizia
Illustrazioni: Jacqui Davis, Matt Paquette Co. 

Azure Dreams – PS1 trucchi e codici

Azure Dreams, pubblicato in Giappone come Other Life: Azure Dreams, è un videogioco per PlayStation sviluppato da Konami ed è stato originariamente rilasciato in Giappone il 13 novembre 1997.

Una versione ridotta è stata successivamente rilasciato per Game Boy Color. Un semi-sequel, Tao’s Adventure: Curse of the Demon Seal, è stato rilasciato per Nintendo DS nel 2005.
Azure Dreams è ambientato nella città deserta di Monsbaiya. La città prospera grazie a una Monster Tower situata sopra di essa. Un abile domatore di mostri di nome Guy scompare nella torre e non viene più visto. Suo figlio, Koh, entra nella torre quando compie 15 anni e incontra un famiglio di nome Kewne, un mostro in grado di parlare agli umani. Kewne e Koh si imbarcano in una missione per raggiungere la cima della Monster Tower e scoprire la verità sul destino di Guy.

Trucchi Azure Dreams PS1

Mostri dalla tua parte
Getta pergamene sacre ai mostri. Allora staranno dalla tua parte finché non muoiono o non lasci il pavimento.

Ripristino della salute
Stai in un angolo e premi e tieni premuti X e O per ripristinare la tua salute, ma fai attenzione, potresti essere attaccato nel processo.

Soldi facili
Ecco una semplice soluzione ai problemi di denaro. Per prima cosa devi costruire una pista da corsa. Dopo averla costruita, entra e scommetti $1000 sulla combinazione “3-4” (se le probabilità non sono abbastanza alte, esci e torna indietro).

Quando la corsa inizia, accelera e mettiti sulla strada del cavallo n. 2. In questo modo, il cavallo # 2 rallenta e il cavallo # 3 e # 4 prenderanno il comando. Tutto quello che devi fare ora è perdere la gara. Ripeti se necessario.

Ghost Chaser Densei – SNES trucchi

Denjinmakai, o Denjin Makai, è un picchiaduro a scorrimento laterale del 1994 sviluppato da Winkysoft e pubblicato da Banpresto, originariamente rilasciato come gioco arcade a gettoni. Successivamente è stato trasferito su Super Famicom (noto come Super Nintendo Entertainment System in altri paesi) con il titolo Ghost Chaser Densei. L’uscita per Super Famicom è solo per il Giappone. Un sequel, Guardians, è stato rilasciato nel 1995.

Denjinmakai può essere giocato da un massimo di due giocatori contemporaneamente. Gli indicatori della salute vengono visualizzati sia per i personaggi del giocatore che per quelli nemici, mentre le barre dell’energia vengono visualizzate per le mosse speciali. I controlli sono costituiti da un joystick a otto direzioni e due pulsanti rispettivamente per attaccare e saltare.
Premendo ripetutamente il pulsante di attacco quando si attacca un nemico o più nemici, il personaggio del giocatore eseguirà una combo. Il colpo finale della combo può essere cambiato in un lancio se il giocatore muove il joystick nella direzione opposta appena prima di atterrarlo. Il giocatore può anche eseguire un attacco in salto. Quando due giocatori giocano, possono eseguire mosse speciali basate sulla squadra.

Codici Ghost Chaser Densei Super Nintendo

Cambia colore del costume
Lascia che il tuo personaggio muoia, quindi premi L e R quando selezioni e tieni premuto finché il tuo personaggio non riappare.

Tempo infinito
Nella schermata del menu principale, sposta il cursore sul numero di giocatori che intendi utilizzare, premi L, R, Destra, Destra, Sinistra, Sinistra, quindi tieni premuti L e R. Continua a tenere premuto L e R finché non appare la schermata di selezione del personaggio.

Codici dei livelli
Livello 2 L, R, A, B, X, Y, Destra
Livello 3 L, R, A, B, X, Y, Giù
Livello 4 L, R, A, B, X, Y, Sinistra
Livello 5 L, R, A, B, X, Y, su

Cauldron – C64 trucchi e codici

Cauldron è un videogioco di avventura dinamica pubblicato nel 1985 per gli home computer Amstrad CPC, Commodore 64, Enterprise e ZX Spectrum dalla britannica Palace Software.

Ha per protagonista una strega dal classico aspetto di vecchia con scopa volante e calderone (“cauldron” in inglese) della pozione magica. Il giocatore controlla la strega in un grande ambiente bidimensionale visto di lato, con l’obiettivo di trovare gli ingredienti per un incantesimo che le consentiranno di sconfiggere il capo delle zucche e ottenere la scopa d’oro.
Il gioco combina due fasi con funzionamento ben distinto: la superficie, dove si vola con la scopa in uno sparatutto a scorrimento, e le caverne sotterranee, dove si salta su piattaforme.

Codici POKE
Ripristina o carica il gioco, quindi inserisci i seguenti comandi BASIC prima di riavviare:
255 vite – POKE 36152,255
Alti rimbalzi – POKE 37633,165
Rallentatore – POKE 38716,189
Vite illimitate – POKE 29207,165

Trucchi e codici Labyrinth Commodore 64

Labyrinth è un videogioco di genere avventura grafica pubblicato nel 1986 per i computer Apple II, Commodore 64, MSX e PC-88.

Sviluppato dalla Lucasfilm Games (oggi LucasArts) e pubblicato dalla Activision, il gioco è ispirato al film Labyrinth – Dove tutto è possibile, diretto da Jim Henson, prodotto da George Lucas e interpretato da David Bowie
Si tratta della prima avventura grafica prodotta dalla LucasArts, anche se per le sue caratteristiche e la natura ibrida si discosta nettamente dai giochi dello stesso genere che seguiranno negli anni a venire. A capo del progetto ci fu David Fox.

Trucchi e codici Labyrinth

Purtroppo non siamo ancora riusciti a trovare trucchi o codici per questo gioco. La ricerca continua e come sempre se volete segnalarci dei trucchi, mandateci una mail o lasciate un commento al post.

R-Type – NES trucchi e codici

R-Type è un videogioco arcade sparatutto a scorrimento orizzontale sviluppato e pubblicato da Irem nel 1987. Il giocatore controlla un’astronave, l’R-9 “Arrowhead”, nel tentativo di distruggere il Bydo, una potente razza aliena inclinata per spazzare via tutta l’umanità.

L’R-9 può acquisire un dispositivo orbicolare luminoso chiamato “Forza”, proteggendolo dal fuoco nemico e fornendo potenza di fuoco aggiuntiva. La versione arcade è stata distribuita da Nintendo in Nord America; è l’ultimo titolo arcade distribuito da Nintendo.
R-Type è stato il primo gioco a girare sul sistema arcade M72 a 16 bit di Irem. Inizialmente uno scherzo tra il personale, la Forza era basata sugli scarabei stercorari. Il team di sviluppo si è ispirato a Gradius, Aliens e alle opere di H.R. Giger. La musica è stata composta da Masato Ishizaki, mentre il design dei personaggi è stato realizzato da “AKIO”. Il titolo del gioco deriva dalla parola “raggio”, come in un raggio di luce, in riferimento alle armi a raggi del giocatore utilizzate durante il gioco.

Trucchi e codici R-Type NES

Purtroppo ancora non abbiamo trovato codici per la versione NES del gioco. Nel frattempo potete però consultare quelli di Super R-Type per SNES.

Chuka Taisen / Cloud Master – NES trucchi

Cloud Master è un videogioco arcade del 1988 pubblicato da Taito, in seguito convertito per numerose piattaforme tra cui il NES (Nintendo Entertainment System).

Sparatutto a scorrimento distribuito in Giappone come Chuka Taisen (中華大仙?)[1], del gioco è stata realizzata una versione per PC Engine dal titolo Gokuraku! Chuuka Taisen.
Il protagonista del gioco è il profeta Michael Chen che deve effettuare un viaggio attraverso la Cina a bordo di una nuvola.

Trucchi e codici Cloud Master

Fuoco automatico
Inizia un nuovo gioco, quindi sulla schermata “READY!” premi Giù + B una volta. Un suono confermerà la corretta immissione del codice. Ora puoi tenere premuti i pulsanti A o B per sparare automaticamente. Questo trucco verrà disabilitato dopo la schermata di gioco.

Option Mode
Nella schermata del titolo, tieni premuto Su-Sinistra + B e premi Start. Se fatto bene, dovresti sentire un suono. Ora, premi Seleziona, B e Sinistra per accedere al menu delle opzioni nascoste. Se attivi “Power Select”, durante il gioco puoi mettere in pausa il gioco e premere B per aumentare la potenza dei tuoi colpi.

Trucchi Wild West C.O.W. Boys of Moo Mesa

Wild West C.O.W. Boys of Moo Mesa è un videogioco d’azione, sviluppato e pubblicato dalla software house Konami nel 1992. Il gioco non è mai stato convertito per console ed è apparso solamente in versione arcade.

Trucchi e codici

Purtroppo al momento non siamo a conoscenza di trucchi o codici per Wild West C.O.W. Boys of Moo Mesa. Se avete consigli o suggerimenti potete scriverci o lasciare un commento.

Link Sponsorizzati

Seguici sui Social

Ricevi tutte le nostre news sulla tua mail per rimanere sempre aggiornato!