Menu

Sushizock – Recensione

Erede di Pickomino/Il verme, Sushizock è un gradevole gioco da tavolo per tutta la famiglia, edito da Giochi Uniti. In Sushizock dovete far sì che le vostre galline, che si sono stancate dei soliti vermi e vogliono ora mangiare solo sushi e pesce, conquistino più tessere possibili. I materiali sono molto belli e anche la meccanica di gioco è piacevole e indovinata. Insomma, come vedremo in seguito, un perfetto party game o family game da giocare in maniera spensierata.

Come si gioca a Sushizock

Lo scopo del gioco è quello di ottenere il punteggio più alto possibile e per far ciò dovrete raccogliere le tessere del sushi, ciascuna delle quali caratterizzata da un punteggio che va da 1 a 6. Semplice? Sì, ma il gioco nasconde insidie. È infatti necessario prendere un dato numero di tessere a lisca di pesce: queste riportano punteggi negativi da -1 a -4 e devono essere in numero uguale rispetto a quelle del sushi (eventuali eccedenze di sushi non verranno conteggiate ai fini del gioco). Le tessere vanno mescolate e disposte su due file: una con il pesce e una con le lische. Il giocatore, durante il proprio turno, può lanciare i dadi fino a tre volte e l’unico suo obbligo è dato dal dover conservare al termine di ogni lancio almeno un dado. Tutti gli altri potranno invece essere ritirati. Nel momento in cui il giocatore di turno decide di fermarsi, deve tenere in considerazione il risultato di tutti e 5 i dadi complessivi e può scegliere la tessera sushi o la tessera lisca esattamente corrispondente al numero di sushi o lische ottenuto con i dadi, partendo a contare sulle righe da sinistra verso destra.
La tessere ottenuta va collocata di fronte a sé, scoperta: in tal modo di fronte al giocatore si formeranno due file, una con il sushi e l’altra con le lische. Con le bacchette sarà invece possibile sottrarre tessere ai giocatori avversari: con tre bacchette è possibile prendere una tessera ad un avversario, ma solo quella in cima alla pila (blu=sushi, rosso=lisca), mentre con quattro (o cinque) si può sottrarre una tessera in qualsiasi posizione della pila, senza però poter guardare prima il valore. Il gioco termina quando viene raccolta l’ultima tessera dal tavolo.

Considerazioni finali

Sushizock im Gockelwok è un filler simpatico e divertente le cui partite risultano brevi ma avvincenti. Per tale motivo è adatto a qualsiasi situazione, sia che si stia attendendo una pizza in compagnia sia che si cerchi un gioco spensierato per la seconda serata. Nonostante sia un giochino semplice, ci sono alcuni suggerimenti se vi vuole avere la meglio sugli altri giocatori. Quando le tessere disponibili sul tavolo cominciano a scarseggiare, bisogna fare attenzione a non “sballare”, cioè, con il lancio ottenuto, di non poter prendere tessere dal tavolo o rubarle agli avversari: in tal caso si è costretti a prendere la lisca peggiore o, se assenti, il sushi dal valore più basso.
Considerato il costo molto contenuto del gioco in edizione italiana, ve lo consigliamo a occhi chiusi!

No comments

Rispondi

Link Sponsorizzati

Seguici sui Social

Ricevi tutte le nostre news sulla tua mail per rimanere sempre aggiornato!