LEGO Nintendo Entertainment System, la console di mattoncini è realtà!

Dopo i set a tema LEGO Super Mario, destinati per la verità ad un pubblico giovane, l’azienda danese che da decenni produce i colorati mattoncini è pronta a stupirci con la commercializzazione del set LEGO 71374 Nintendo Entertainment System. Sì, stiamo proprio parlando del NES, una delle console domestiche più vendute e amate di sempre.

LEGO Nintendo Entertainment System 71374: prezzo e data di uscita

Il set LEGO NES 71374 dovrebbe essere composto da ben 2.464 mattoncini: con i pezzi si andranno a costruire non solo la console, ma anche il classico controller NES, la cartuccia di Super Mario Bros e una TV a tubo catodico che riporta come per magia alla prima metà degli anni ’80. La collaborazione tra il colosso giapponese e l’azienda danese è sempre più forte e salda e in futuro potrebbe riservarci tante altre piacevoli novità.
Pare, ma queste sono voci al momento non confermate, che il set LEGO 71374 NES possa in qualche modo anche essere utilizzato per giocarci. In quale misura e come ancora non si sa di preciso, ma ciò che pare quasi certo è che il modellino, una volta costruito, non dovrebbe avere una mera funzione estetica/espositiva. Si vocifera che, tirando una leva, i personaggi si muovano e il quadro cambi: insomma, si assisterebbe al primo livello di Super Mario Bros. animato!

LEGO Nintendo Entertainment System Set

Siti specializzati statunitensi e giapponesi parlano del lancio previsto per il 1 agosto 2020 e di un prezzo non proprio basso: 299 dollari. Ribadiamo che LEGO e Nintendo al momento non hanno dato alcuna conferma sui loro canali ufficiali. Non resta che attendere e iniziare a mettere le monetine che riceviamo solitamente di resto in un apposito salvadanaio. L’acquisto è a dir poco “obbligato”!

LEGO 6034-1 Black Monarch’s Ghost Recensione

Il set LEGO che voglio recensire oggi mi sta particolarmente a cuore. Si tratta del set Castle LEGO 6034-1 Black Monarch’s Ghost, il Fantasma del Monarca Nero, che ricevetti in regalo in occasione del Natale dell’anno 1990. Se la memoria non mi inganna me lo regalò mio zio, ma su questo dettaglio non posso mettere la mano sul fuoco. Il Black Monarch’s Ghost è dunque un set che custodisco gelosamente da 30 anni e che ancora adesso è in bella mostra nella mia libreria dedicata ai LEGO.

LEGO 6034-1 Black Monarch’s Ghost contenuto e minifigure

Messa da parte per un attimo la nostalgia, passiamo ad analizzare nel dettaglio questo piccolo set Castle che, nonostante i pochi pezzi da cui è composto, è un autentico gioiellino. Questo set dei Black Knights è composto da soli 48 pezzi e venne prodotto dal 1990 al 1994, ben 4 anni. Contiene un cavaliere in groppa al suo fido destriero dal manto bianco, una piccola baracca o capanno che dir si voglia sulla quale svetta una bandiera di colore blu e infine, pezzo forte, un fantasma fluorescente che si illumina al buio.
Un fantasma “glow in the dark”, come andava di moda in quegli anni, quando molti giocattoli (mi viene in mente Skeletor dei Masters Of The Universe, ad esempio) venivano prodotti anche in una variante che si illuminava al buio. Il fantasma protagonista del set 6034-1 si nasconde proprio in questa baracca, in attesa di spaventare l’impavido (sarà davvero degno di tale nome?) cavaliere. Nella divertente scenetta è presente anche un uccello di colore grigio. La mia immaginazione lo ha sempre classificato come un corvo, tetro animale pronto ad assistere all’agguato dell’ectoplasma.

Il cavaliere dei Black Knight incluso in questo piccolo set fu il primo ad essere dotato del nuovo elmo con visore mobile e corazza di colore Dark Gray. I cavalieri in produzione fino ad allora avevano invece l’elmo a griglia e l’armatura impressa sul torso della minifigure. Assieme al set 6081 King’s Mountain Fortress, il 6034-1 fu il primo ad includere il già citato fantasma, una figure divenuta iconica con il passare degli anni. 
Cosa dire in definitiva di un set tanto piccolo e affascinante al tempo stesso? La sua giocabilità era molto elevata e in pochi pezzi includeva tanti elementi iconici e ricercati dai ragazzini dell’epoca: il cavaliere, il fantasma, le armi e il mistero. Se collezionate LEGO Castle o se semplicemente amate i set vintage, il 6034-1 Black Monarch’s Ghost è un acquisto obbligato. Purtroppo non se ne trovano molti in vendita e ancor meno sono quelli completi di scatola e istruzioni. La soluzione migliore risulta essere probabilmente eBay.

Noi vi consigliamo questa inserzione o, se proprio volete fare una pazzia, questo set nuovo e sigillato!

Set: 6034 Black Monarch’s Ghost
Tema: Castle
Sottotema: Black Knights
Anno: 1990

LEGO Haunted House 10273, nuovo set in vendita a 229,99€

LEGO ha annunciato ufficialmente il nuovo set LEGO Creator Expert Haunted House 10273. La Casa Stregata sarà in vendita dal 20 maggio 2020 per i clienti LEGO VIP e dal 1 giugno per tutti gli altri. Si tratta di uno dei nuovi set marchiati 18+, pensati per un pubblico più maturo ed esigente: la Haunted House è composta da ben 3231 pezzi ed alta 68 cm. Un casa infestata di tutto rispetto, da tenere in bella mostra o da inserire in una specifica zona di un complesso parco divertimenti (è esattamente quello che faremo noi!).

LEGO Haunted House 10273: contenuto e funzioni

C’è grande entusiasmo attorno a LEGO Creator Expert Haunted Housequesto bellissimo set che contiene numerosi Easter Egg che i fan LEGO più attenti e scafati sapranno certamente riconoscere. Il maniero stregato è basato su quello di Von Barron, la casa di uno “dei più grandi cattivi del mondo, Samul Von Barron“, il barone che si trova nel set egizio 5978 – Sphinx Secret Surprise
La Haunted House vanta un ascensore a caduta libera, porte automatiche e ben 9 minifigure, una più bella e caratteristica dell’altra. L’esperienza di gioco potrà essere massimizzata grazie all’utilizzo dei componenti LEGO Powered Up (non inclusi nella confezioni), così da controllare a piacimento il set tramite l’apposita app LEGO Powered Up, assai apprezzata dai ragazzi… di tutte le età! 
Come detto, si tratta di un set pensato più per gli adulti che per i bimbi, il primo della collezione LEGO Fairground a vantare il nuovo packaging, che troviamo davvero ben riuscito!

Queste le parole di Anders Hellegaard Iversen, Senior Marketing Manager: “So many of our older builders love the Creator Expert products, as they allow them to show off their passion for the bricks. Whether it’s their favorite film moments, sport icons, travel destinations, buildings, fairgrounds or vehicles, LEGO sets help to bring these to life in brick form. That’s also why we have decided to stop using the Creator Expert branding and, instead, use the new adult-focused packaging design to make it clearer which hobbies or brand products they can relate to. We hope this will make it easier for fans to track down models they would be proud to display once completed. Of course, our product range will continue to include the same advanced-build, collectible products that guarantee hours of building enjoyment for fans.

Il set LEGO Haunted House 2020 è già disponibile con info e prezzi nello Shop LEGO ma le vendite partiranno il 20 maggio per i clienti VIP e il 1 giugno per chi invece non ha aderito al programma VIP. Ricordiamo che il prezzo è di 229,99 euro.

LEGO Haunted House 10273

Stone Age L’Inizio Del Viaggio – Recensione

Stone Age, pluripremiato gioco da tavolo opera del talentoso Michael Tummelhofer ed edito in Italia da Giochi Uniti, è un boardgame da 2 a 4 giocatori. Questi ultimi controllano e comandano una tribù di uomini primitivi che nelle fasi iniziali è composta da 5 membri. Questi lavoratori dell’Età della Pietra (da qui il nome del gioco), hanno vari compiti: il primo è certamente sopravvivere, ma essi devono anche raccogliere materie prime, costruire casupole e capanne, riprodursi e in genere evolversi, acquisendo strumenti e conoscenze sempre più avanzati. A vincere la partita sarà ovviamente la tribù che avrà sviluppato meglio la propria cultura. Tradotto in pratica, vincerà il giocatore che avrà ottenuto il maggior numero di punti vittoria.

Meccanica di gioco di Stone Age

Stone Age è un gioco da tavolo di tipo german: occorre raccogliere e gestire al meglio le risorse e piazzare i lavoratori affinché rendano al meglio. Nulla di nuovo, qualcuno potrebbe obiettare. Invece sì, perché non solo Stone Age al momento della sua uscita in commercio introdusse idee innovative, ma risulta ancora oggi, a oltre 10 anni di distanza, molto bello da giocare e mai banale. Non per nulla parliamo di un titolo cult che moltissimi gruppi di gioco posseggono e che troviamo presente nelle collezioni di quasi tutte le associazioni ludiche. Un must, se si amano i german e più in generale i giochi da tavolo ben strutturati e bilanciati.
La vera, grande novità introdotta da Stone Age per giochi di questo genere è l’utilizzo dei dadi collegati ai lavoratori. A turno i giocatori dispongono i propri lavoratori in apposite aree del tabellone: il numero dei lavoratori da disporre non è fissato, ma una volta che in un’area si sono piazzati dei lavoratori, non se ne può più aggiungere in seguito. Ma quali sono le aree del tabellone di Stone Age?
le aree per la raccolta di materie prime (argilla, cibo, legno, oro e pietra)
l’area per l’acquisizione di una delle carte civilizzazione (4 carte a turno);
le area per la costruzione di una delle capanne (2, 3 o 4 in base al numero dei giocatori);
l’area per l’acquisizione degli attrezzi;
l’area per il miglioramento del livello agricolo;
l’area di riproduzione detta anche capanna dell’amore.

Aree di gioco e lavoratori

Piazzati i lavoratori, i giocatori svolgono a turno le azioni delle varie aree in cui hanno disposto i lavoratori. Le aree di raccolta delle materie prime sono quelle dove si utilizzano i dadi: li si tira (tanti quanti sono i lavoratori) utilizzando il lancia-dadi incluso nel gioco. Le materie prime vengono ottenute dividendo il totale dei dadi per un numero predefinito (2 per il cibo, 3 per il legno, 4 per l’argilla, 5 per la pietra e 6 per l’oro). Risulta chiaro che più lavoratori manderemo in quelle aree, più dadi riusciremo a lanciare e maggior numero di materie avremo a disposizione. L’area del miglioramento agricolo aumenta di 1 la produzione agricola della tribù fino alla fine del gioco.
L’area attrezzi fornisce la tribù di attrezzi per migliorare la raccolta delle materie prime. L’area con la capanna dell’amore crea un lavoratore extra fino alla fine della partita. Se ad esempio avessimo due lavoratori, lanceremmo due dadi. tiriamo e otteniamo 5+3, 8. Dividendo 7 per la formula del cibo, che è due, otteniamo 3 pezzi di cibo (il risultato si arrotonda per difetto).

Queste materie possono essere pagate nelle aree di costruzione capanne per ottenere punti vittoria. Una volta che il giocatore ha terminato le proprie azioni, deve sfamare i lavoratori fornendo 1 unità di cibo ciascuno. Non preoccupatevi: il vostro livello di agricoltura vi fornirà dei bonus per ottenere del cibo e sfamare chi lavora. Se non si dispone di cibo a sufficienza per sfamare i lavoratori, li si può “pagare” con altri materiali: un’azione sì possibile, ma per nulla conveniente.
Se proprio non li si può pagare, si perdono 10 punti vittoria, preziosissimi per avere la meglio sugli altri giocatori e vincere la partita. Il gioco ha fine nel momento in cui si è impossibilitati a sostituire le carte civilizzazione o le capanne acquisite nel turno precedente. Sperando di essere riusciti a spiegare in maniera sintetica e chiara la meccanica di gioco di Stone Age, non possiamo che promuovere il gioco a pieni voti. Lo potete trovare in vendita su tutti i principali portali online e al momento si trova in offerta su Amazon.

Recensione LEGO 21322 Pirati di Barracuda Bay

La recensione di oggi ha per protagonista il set LEGO Ideas 21322 I Pirati di Barracuda Bay, composto da 2545 pezzi e in vendita sul Lego Shop e su tutti i portali di vendite online al prezzo di 199,99€. Pirates of Barracuda Bay si ispira a uno dei più bei set pirateschi che LEGO abbia mai prodotto: parliamo del galeone pirata 6285, uno dei più ambiti dai collezionisti di mattoncini colorati.

LEGO Ideas 21322 Pirati di Barracuda Bay: cosa contiene

Nonostante, come detto, si parli di un LEGO Ideas, il set 21322 riporta alla ribalta il tema dei pirati, uno dei più popolari e venduti negli anni ’80 e ’90. Anni in cui i temi Pirates e Castle andavano per la maggiore, un periodo nel quale LEGO ha messo in commercio autentiche perle, che i bimbi di allora (oramai quarantenni) si combattono a suon di offerte sui più noti portali di vendite, eBay su tutti. I Pirati di Barracuda Bay hanno un fascino ancora maggiore per chi da ragazzino giocava con quei set, il tutto condito dalla consueta maestria di LEGO nel commercializzare prodotti dal grande appeal.
In particolare, negli ultimi anni, i set Ideas sono stati tra i più belli e riusciti e hanno goduto di una sempre crescente popolarità. Ma cosa contiene, nello specifico, il LEGO Ideas 21322? Rispetto al 6285, che prevedeva una sorta di taverna sugli scogli, il 21322 vanta dimensioni maggiori e dettagli incredibili. I creatori si sono sbizzarriti e hanno diviso il galeone pirata, arenatosi sulla scogliera, in tre parti.

Proprio sui resti del “povero” galeone è stata realizzata la taverna, corredata del classico bancone dove ordinare da bere, dei letti e della cabina del capitano. All’interno della cabina trovano posto il letto del capitano, la cucina e il suo studio. Volendo, il set può essere anche montato in configurazione galeone, anche se onestamente a noi piace maggiormente in versione “isola del naufragio”. I dettagli sono innumerevoli e vanno gustati uno a uno; bellissime sono poi le 8 minifigure tra cui spicca un marinaio tatuato che potete ammirare nella gallery fotografica.
Oltre agli 8 personaggi del set, troviamo anche il classico squalo e numerosi altri animali tra cui il pappagallo, tipico dei set LEGO Pirates anni ’80, e il maiale. Le chicche dei Pirati di Barracuda Bay non riguardano solo i pezzi e le minifigure ma anche la scatola del set, il cui design vanta un bordo giallo uguale a quello del set originale da cui trae ispirazione.

Non vogliamo svelarvi altri particolari, a costo di sembrare un po’ “pigri” nello svolgere questa recensione. Sarebbe un peccato togliervi il piacere di montare questo fantastico set, uno dei più belli degli ultimi anni. Un set che i collezionisti, noi per primi, hanno ordinato in massa e che presto potrebbe risultare introvabile (se non a cifre da capogiro). Un must per tutti i fan dei mattoncini colorati!

Set: 21322 Pirates of Barracuda Bay
Categoria: LEGO Ideas
Tema: Pirati
Anno: 2020

LEGO Pirati di Barracuda Bay 21322

LEGO offerte, sconti e promozioni su Telegram

Come risparmiare sui set LEGO che più ci piacciono? Come trovare le novità LEGO, i set non più in produzione e le migliori offerte online senza perdersi nei meandri del web? La risposta a queste non semplici domande è una: il nostro canale Telegram dedicato a promozioni, codici sconto, offerte e promozioni dei set prodotti dall’azienda danese.

Offerte LEGO su Amazon e altri portali

Oltre al sito ufficiale della multinazionale scandinava, lego.com, ci sono numerosi altri portali su cui trovare set LEGO in offerta e a prezzi scontati a volte anche del 50%. Su tutti Amazon, che grazie al servizio Amazon Prime fa sì che la merce vi arrivi a casa generalmente in 24-48 ore dal momento dell’acquisto. Ci sono però altre realtà molto interessanti che offrono i nostri amati mattoncini colorati: IBS, Zavvi, Toys Center e molti altri.
Chi ama LEGO sa bene quanto sia difficile trovarli in offerta: quando i set escono di produzione e non sono più a catalogo, invece di essere scontati molto spesso aumentano di valore, diventando pressoché introvabili se non a cifre “folli”. Ecco perché venire a conoscenza di set omaggio e/o esclusivi, di set destinati in poche settimane a non essere più prodotti e di eventuali codici sconto è quanto mai interessante.

Sia chiaro, nel nostro canale Telegram andremo a segnalare sempre e soltanto portali e realtà assai affidabili, che garantiscono a chi acquista la massima serietà, vuoi perché sono colossi a livello mondiale, vuoi perché riconosciute come realtà serie e attente alla soddisfazione del cliente. Per farla breve: puntiamo a trovare LEGO al miglior prezzo possibile in totale sicurezza, senza giochini strani o bisogno di iscrizioni a fantomatici portali che offrono regali troppo belli per essere veri.

Cosa è Telegram e come funziona

Telegram è un’applicazione di messaggistica istantanea gratuita creata da due fratelli di origini russe. Alcune delle funzioni sono molto simili a quelle di Whatsapp: si può quindi chattare con gli amici e con i propri contatti, inviare file multimediali, audio etc. Non occorre scambiare il numero di telefono con i propri contatti, perché basta comunicare il proprio nickname. 
Su Telegram si possono creare canali, proprio come quello di sconti e offerte LEGO che abbiamo creato noi: questi canali possono essere pubblici o privati e differiscono dai gruppi Whatsapp per il fatto che solo l’amministratore del canale può inviare messaggi nello stesso. Gli altri partecipanti leggono i messaggi, ricevono allegati e file multimediali ma non possono  inviare comunicazioni. Altre informazioni le trovare sul sito web ufficiale https://telegram.org.

LEGO Shop

Il primo portale da tenere d’occhio per trovare i set LEGO più belli e popolari è lo Shop online ufficiale di LEGO. Le novità e i prodotti disponibili sono aggiornati in tempo reale, così come le promozioni che spesso partono dalla mezzanotte di un dato giorno. Molto spesso se si vuole fare un buon affare è bene restare collegati fino all’orario di inizio promozione, perché anche solo attendendo alcune ore si rischia che il prodotto vada esaurito.
Tanti sconti, set omaggio e il programma LEGO VIP, che vi permette di guadagnare Punti VIP mano a mano che acquistate e completate ordini. I Punti VIP danno diritto a prodotti esclusivi, gadget, biglietti per Legoland e coupon di spesa che vanno da 5€ a 100€ (spendibili sullo Shop LEGO e non su altri portali).

Amazon 

Amazon è una delle piattaforme di vendita online più famose, anzi a ragion veduta si può dire che sia la più grande e strutturata, tanto da risultare un vero e proprio “impero”. Su Amazon viene venduto davvero di tutto e non potevano certo mancare i LEGO. Sul portale fondato da Jeff Bezos non potevano mancare i mattoncini colorati dell’azienda danese. Troverete sia i set attualmente a listino sia quelli usciti di catalogo, che però molto spesso hanno prezzi proibitivi, ancor più alti di quelli proposti su altri siti di vendite online come ad esempio eBay. Sui set LEGO in produzione, tuttavia, Amazon spesso propone sconti molto cospicui, del 15%-20%, talvolta ancora più sostanziosi. Amazon va monitorato spesso e il suo punto forte, la spedizione rapidissima, lo rende un portale estremamente appetibile e interessante.

eBay

Anche su eBay si possono concludere ottimi affari, molto spesso sfruttando le aste online, che a differenza delle inserzioni a prezzo fisso, a volte possono stupire e restare su cifre abbordabili e decisamente vantaggiose. Occasionalmente eBay vara delle promozioni ed eroga dei coupon gratuiti da spendere sul portale. Ve li segnaleremo ogni qual volta saranno disponibili: sono molto interessanti e a volte sono anche cumulabili.

LEGO offerte su altri portali

Offerte e promozioni LEGO si possono trovare anche su IBS, sito che principalmente vende libri ma che ha un’ampia e fornita sezione di giocattoli e di LEGO, su Zavvi (e-commerce che tratta moltissimi articoli che potremmo definire da “nerd”) e su Toys Center.
In particolare Toys Center, in prossimità dell’uscita di listino di alcuni set, propone sconti anche del 25%-30% non solo nei negozi fisici ma anche online. 

Conclusioni e FAQ

Vi ricordiamo che l’iscrizione al canale Telegram di Offerte e Sconti LEGO è assolutamente gratuito, così come gratuiti sono tutti gli altri portali presenti su Telegram.

🔔 Come posso rimanere aggiornato sulle migliori offerte LEGO?

Iscriviti gratuitamente al canale Telegram @brickitback.
Riceverai delle notifiche che ti avviseranno sui set LEGO scontati, sulle nuove promozioni LEGO, sulle novità LEGO, sui set promozionali omaggio e su tutte le offerte legate agli amati bricks

🎁 Come avere LEGO in omaggio?

Periodicamente il LEGO Shop offre dei set esclusivi in omaggio con una spesa minima. Provvederemo ad avvisarsi praticamente in tempo reale non appena saranno disponibili, specificando le condizioni necessarie per ottenere l’omaggio (spesa minima, tema dei set acquistati, etc).

LEGO e Nintendo: accordo per nuova linea dedicata a Super Mario

LEGO Group ha annunciato una partnership con Nintendo che rivoluzionerà il modo in cui le persone interagiranno con Super Mario nel mondo reale, dando vita a nuove esperienze LEGO. Entrambe le multinazionali condividono una passione per l’innovazione e il gioco e la loro collaborazione ha portato a reinventare l’esperienza di costruzione LEGO: un modo completamente nuovo di giocare ispirato all’amato videogioco Super Mario.

Non si tratta né di un videogioco né di un tradizionale set di mattoncini, LEGO Super Mario è una linea innovativa basata sulla costruzione interattiva di LEGO Mario. Il simpatico personaggio raccoglierà monete in livelli di gioco reali, creati con i mattoncini LEGO. La gamma permetterà ai bambini di sperimentare l’ambientazione giocosa di Super Mario come mai visto prima. Super Mario e le nuove sfide dell’esperienza LEGO diveranno anche parte del vissuto  LEGO per tutte le generazioni.

Il video, che accenna quello che i fan possono aspettarsi al momento del lancio di LEGO Super Mario previsto entro l’anno, mostra un giocatore intento ad utilizzare la figura interattiva di Mario per raccogliere monete in un gioco reale creato con i mattoncini LEGO.

 “Siamo veramente entusiasti di portare Mario nella realtà attraverso il gioco LEGO”, ha affermato Julia Goldin, Direttore Marketing, EVP di LEGO Group. “Con questa esperienza aiuteremo milioni di bambini che amano Mario a impegnarsi a giocare in un modo completamente nuovo; avranno così la possibilità di creare e sperimentare giochi con il loro personaggio preferito. Grazie alla nuova tecnologia digitale senza interruzioni, LEGO Super Mario è un’esperienza altamente sociale, interattiva e di collaborazione per i bambini.

Ho sempre amato i prodotti LEGO perché aiutano i bambini a usare la propria immaginazione per giocare“ ha affermato Takashi Tezuka, Executive Officer and Game Producer of Nintendo Co., Ltd. “Il nuovo prodotto che abbiamo creato insieme a LEGO Group cerca di combinare due diversi stili di gioco – uno in cui puoi costruire liberamente il mondo di Mario e l’altro in cui puoi giocare con Mario nell’ambientazioni che saranno create.”

Il lancio di LEGO® Super Mario™ è previsto entro l’anno; maggiori informazioni saranno disponibili prossimamente.

Minute Realms – Recensione

Minute Realms è un divertente gioco da tavolo creato da Stefano Castelli e distribuito da dVGiochi. Questo divertente e immediato titolo da 2 a 5 giocatori, un filler le cui partite durano tra i 15 e i 30 minuti, permette agli aspiranti sovrani di costruire in poco tempo un vero e proprio regno, un reame florido e prosperoso.

Contenuto del gioco e materialiMinute Realms dVGiochi

La scatola di Minute Realms contiene:
56 carte edificio,
30 monete,
1 percorso invasori,
12 segnalini invasione,
1 segnalino primo giocatore,
2 libretti delle regole (1 italiano e 1 inglese)

Le carte edificio, graficamente sbalorditive, vantano i meravigliosi artwork di Pawel Hordyniak, che ha donato alle carte stesse una vera e propria anima. Tali carte hanno formato 11×7 centimetri ed essendo il cuore del gioco andrebbero debitamente protette (le classiche bustine che noi giocatori tanto amiamo sono in questo caso un vero e proprio must). Questo nonostante la loro fattura sia davvero ottima, il che significa che anche senza bustina non andranno a logorarsi o rovinarsi.
Il resto dei componenti del gioco sono invece di cartone, eccezion fatta per le 30 monete che sono invece in plastica. Possiamo dire a ragion veduta che la qualità media del contenuto di Minute Realms è ben sopra la media e contribuisce a rendere l’esperienza di gioco molto piacevole. Il libro delle regole, se così lo vogliamo chiamare, è invece una sorta di opuscolo di sole due pagine, rigorosamente in italiano. Lo si impara in un attimo – caratteristica che un filler che si rispetti dovrebbe sempre avere – ed è spiegato in maniera molto chiara.

Svolgimento della partita

I turni di gioco sono 8: Minute Realms contenutonel corso della partita dovremo costruire un reame utilizzando le carte edificio, che vanno pescate a ogni turno da un mazzo collettivo. Vanno poi posizionate sul tavolo (in base al numero di giocatori che partecipano alla partita) assieme a 2 carte aggiuntive che devono invece essere collocate al centro del tavolo. Tutte queste carte vanno disposte a faccia in su. Il giocatore di turno può decidere se tenere la carta edificio in suo possesso, altrimenti può scambiarla con una tra quelle presenti sul tavolo o con una in possesso di un altro giocatore. Va comunque sempre pagato il costo indicato sulla carta che vogliamo prendere.
A questo punto si rende obbligatoria la costruzione dell’edificio in nostro possesso: per fare ciò occorre pagarne il relativo costo in monete d’oro o altrimenti girare a faccia in giù la carta per costruire un muro. Questa mossa ci fornisce due monete, da pescare dalla riserva comune, e 2 punti difesa contro i barbari invasori che proveranno l’assalto al termine del quarto e dell’ottavo turno. La forza delle invasioni barbariche è indicata dal numero nascosto sotto i segnalini invasione.

Ciascuna carta edificio indica un dato numero di punti che si ottiene alla fine della partita. Tali punti possono variare in base a moltiplicatori da applicare in specifiche situazioni. Se però i barbari devastano i nostri palazzi, le fattorie o i mercati, allora a causa delle loro incursioni non riceveremo i punti di tali edifici. Alla fine del gioco, il sovrano che avrà totalizzato più punti vittoria sarà dichiarato vincitore. Minute Realms è sì un filler immediato, divertente e veloce, ma richiede comunque una discreta dose di strategia se si vuole primeggiare.
Occorre dunque capire quale combinazione di carte può rendere al meglio e quali edifici ci servono in un determinato momento della partita. Insomma, anche una singola scelta errata o non ottimale potrebbe rivelarsi decisiva e farci perdere una partita che sembrava nelle nostre mani. Altro fattore da non dimenticare è la possibilità, anzi la necessità, di sabotare i regni avversari: rubare carte agli altri giocatori spesso è la chiave decisiva per trionfare.

Pro e contro di Minute Realms

+ Illustrazioni favolose e super dettagliate
+ Rigiocabilità molto elevata
+ Non conta solo la fortuna, anche le scelte e la strategia hanno un peso rilevante

Il ruolo dei barbari è marginale e solo di rado gli invasori creano danni seri

In definitiva possiamo dire che Minute Realms è promosso a pieni voti. Da quando il nostro gruppo di gioco lo ha scoperto, è diventato il filler di riferimento da giocare quando il tempo scarseggia o tra una partita e l’altra di titoli magari più profondi ma anche più complessi e lunghi. Con un prezzo di listino di pochissimo superiore ai 20 euro, MR è un titolo da avere indubbiamente in collezione, sia che amiate gli strategici sia che adoriate come noi le illustrazioni: quelle di questo intrigante titolo meritano tantissimo!
Sicuramente per vincere le partite serve una buona dose di fortuna nella pesca delle carte: la storia insegna ogni regno prospero ha avuto bisogno della buona sorte, è innegabile! Come sottolineato anche alla voce “Pro”, sappiate che la rigiocabilità di Minute Realms è elevatissima, quasi infinita: ci farete una valanga di partite, tutte diverse tra loro e ugualmente accattivanti. Il titolo è acquistabile direttamente dallo shop online di dVGiochi.

Last Bastion – Recensione gioco da tavolo

Last Bastion è un gioco da tavolo collaborativo d’avventura edito da Asmodee Italia. Il gioco è una rivisitazione fantasy del noto gioco Ghost Stories, collaborativo ambientato in un villaggio dell’antica Cina assalito dai fantasmi. Autore del gioco, per 1-4 giocatori di età dai 14 anni in su, è Antoine Bauza.

Ambientazione e gameplay

In Last Bastion i giocatori vestono i panni di un coraggioso manipolo di eroi che hanno rubato in maniera scaltra e ardimentosa gli artefatti più preziosi in possesso della Regina Funesta. Tali oggetti consentivano alla Regine di essere immortale e ora che sono nelle mani dei nostri personaggi, la perfida tiranna è in cerca di vendetta. Non solo vuole entrare nuovamente in possesso dei suoi preziosi artefatti, ma vuole anche eliminare in maniera definitiva la minaccia rappresentata dai nostri eroi. Il nostro compito è di opporre resistenza e di impedire che il mondo cada nel caos e nella devastazione.
Basato in maniera chiara sul celebre Ghost Stories, bellissimo cooperativo del quale un giorno vi parleremo nel dettaglio, Last Bastion è una versione rivista e migliorata, almeno a livello di regole, del gioco da tavolo a cui si ispira. Rispetto a Ghost Stories, Last Bastion propone ai giocatori tutta una serie di miglioramenti e di bilanciamenti che permettono di affrontare partite più equilibrate, meno frustranti. Le battaglie e le partite rimangono divertenti e coinvolgenti, nonché toste e impegnative da vincere, ma risultano nettamente più bilanciate.

Materiali e contenuto della scatola

I materiali sono stati Last Bastion gioco da tavolomigliorati nella fattura: ciascun eroe ha la propria miniatura (dettaglio non da poco dato che al nostro gruppo di giocatori e sicuramente a molti di voi piace moltissimo dipingerle!). Le plance hanno una grafica inedita e bellissima, davvero molto accattivante e azzeccata. Il bastione rende benissimo l’idea della torre da difendere, le carte sono incantevoli e persino i dadi risultano veramente ben fatti e originali.
Le miniature dei personaggi sono ben scolpite, non sono ai livelli di altri board games più complessi e articolati, ma sono sufficientemente dettagliate e si prestano molto bene ad essere dipinte. Le carte dei personaggi sono anch’esse molto curate: si può scegliere tra l’avventuriero, il mezzuomo, il nano, l’elfo, il mago e altri tra i personaggi più classici nel mondo fantasy. Ciascuno ha ovviamente le proprie abilità che lo rendono unico. Riuscirete a resistere fino all’arrivo dei rinforzi? Dipenderà dalla vostra abilità tattica e, inutile negarlo, in parte anche dal favore che gli Dei dei dadi vorranno concedervi! Se amate il fantasy e le orde di nemici da falciare, a questo prezzo (44,90€) Last Bastion è un acquisto quasi obbligato.

Sushizock – Recensione

Erede di Pickomino/Il verme, Sushizock è un gradevole gioco da tavolo per tutta la famiglia, edito da Giochi Uniti. In Sushizock dovete far sì che le vostre galline, che si sono stancate dei soliti vermi e vogliono ora mangiare solo sushi e pesce, conquistino più tessere possibili. I materiali sono molto belli e anche la meccanica di gioco è piacevole e indovinata. Insomma, come vedremo in seguito, un perfetto party game o family game da giocare in maniera spensierata.

Come si gioca a Sushizock

Lo scopo del gioco è quello di ottenere il punteggio più alto possibile e per far ciò dovrete raccogliere le tessere del sushi, ciascuna delle quali caratterizzata da un punteggio che va da 1 a 6. Semplice? Sì, ma il gioco nasconde insidie. È infatti necessario prendere un dato numero di tessere a lisca di pesce: queste riportano punteggi negativi da -1 a -4 e devono essere in numero uguale rispetto a quelle del sushi (eventuali eccedenze di sushi non verranno conteggiate ai fini del gioco). Le tessere vanno mescolate e disposte su due file: una con il pesce e una con le lische. Il giocatore, durante il proprio turno, può lanciare i dadi fino a tre volte e l’unico suo obbligo è dato dal dover conservare al termine di ogni lancio almeno un dado. Tutti gli altri potranno invece essere ritirati. Nel momento in cui il giocatore di turno decide di fermarsi, deve tenere in considerazione il risultato di tutti e 5 i dadi complessivi e può scegliere la tessera sushi o la tessera lisca esattamente corrispondente al numero di sushi o lische ottenuto con i dadi, partendo a contare sulle righe da sinistra verso destra.
La tessere ottenuta va collocata di fronte a sé, scoperta: in tal modo di fronte al giocatore si formeranno due file, una con il sushi e l’altra con le lische. Con le bacchette sarà invece possibile sottrarre tessere ai giocatori avversari: con tre bacchette è possibile prendere una tessera ad un avversario, ma solo quella in cima alla pila (blu=sushi, rosso=lisca), mentre con quattro (o cinque) si può sottrarre una tessera in qualsiasi posizione della pila, senza però poter guardare prima il valore. Il gioco termina quando viene raccolta l’ultima tessera dal tavolo.

Considerazioni finali

Sushizock im Gockelwok è un filler simpatico e divertente le cui partite risultano brevi ma avvincenti. Per tale motivo è adatto a qualsiasi situazione, sia che si stia attendendo una pizza in compagnia sia che si cerchi un gioco spensierato per la seconda serata. Nonostante sia un giochino semplice, ci sono alcuni suggerimenti se vi vuole avere la meglio sugli altri giocatori. Quando le tessere disponibili sul tavolo cominciano a scarseggiare, bisogna fare attenzione a non “sballare”, cioè, con il lancio ottenuto, di non poter prendere tessere dal tavolo o rubarle agli avversari: in tal caso si è costretti a prendere la lisca peggiore o, se assenti, il sushi dal valore più basso.
Considerato il costo molto contenuto del gioco in edizione italiana, ve lo consigliamo a occhi chiusi!

Link Sponsorizzati

Seguici sui Social

Ricevi tutte le nostre news sulla tua mail per rimanere sempre aggiornato!